No man no cry

Ci sono tante cose nelle note che vibrano da questo sax.

C’è l’odore vicino ai fianchi: le mani che suonano la pelle e le labbra sconosciute che sanno di terra.
E appena prima che il ritmo incalzi, e le dita scivolino veloci sul sax, fa capolino l’esitazione meravigliata: lo stupore e la sorpresa di non riuscire a fermare la lunga corsa.

Poi il soffio del pianto, liberato da una tempesta d’acqua quasi gelida: la resistenza, l’abbandono, l’accettazione e il distacco.
Subito dopo la corsa: il treno, le fermate, la terra e il paesaggio che scorrono sul film dei ricordi.

Allora la pellicola della vita comincia a girare e a proiettarsi su uno schermo vergine: le scene e i dialoghi si susseguono.

L’incontro: sei davvero tu?
L’appuntamento: dove sei stato tutto questo tempo?
La sorpresa dopo una giornata di lavoro: quindi davvero?
Le risate ubriache per i vicoli del porto vecchio: ci rivedremo ancora?

Seguono parole e voci, e ancora scene senza più domande.

La spalla: vedermi può farti male.
L’armatura: se la togli sei sempre un guerriero.
Il riflesso: adesso sono davvero nuda davanti ai tuoi occhi.
La chiave: non mi importa di nulla a parte te.
Lo specchio, il tavolino e la sedia: ti rifletto.
La mano: non aver paura.
Con me: non fregarci!

Annunci

Dialoghi/5

youth-570881_1280🚶‍♂️Bambina, cos’è la paura?

💃Il salto nel vuoto.

🚶‍♂️E tu ci parli mai?

💃Con chi?

🚶‍♂️Con il salto…

💃Sempre…

🚶‍♂️Io stasera…

💃E che cosa hai detto alla paura?

🚶‍♂️L’ho prima guardata in faccia. Poi l’ho presa tra le braccia, e le ho detto:
Oh paura, mia costante e prepotente compagna, sei da sempre una sensazione presente che mi affanna sconvolgendomi l’esistenza.
Alcune volte mi condizioni, altre mi salvi, ma da sempre vivi nei miei pensieri rendendomi fragile. Sì, forse esisti perché ho bisogno, e un giorno comprenderò il tuo ruolo in questo mio lungo cammino. Svelando la tua pesantezza, col tempo diventi certezza rendendomi consapevole e bisognoso della tua esistenza.

💃E poi?

🚶‍♂️L’ho accarezzata e le ho sussurrato: Mia compagna mi hai forgiato, e allo stesso tempo hai visto nascere in me il rimorso di non averti veramente compresa.

💃Ah…

🚶‍♂️E baciandola tra un giro e un altro sulle labbra, ho continuato a parlare con lei…

💃Quindi esiste?

🚶‍♂️Cosa?

💃La paura…

🚶‍♂️Se come dicono esiste, perché purtroppo  sono paura e voglio convincermi d’esserlo, allora non credo d’esistere io solo perché continuo a viverla. Ma se è solo paura della paura, allora comincio a vedere…

💃Che cosa?

🚶‍♂️L’Oltre!

💃…

🚶‍♂️…

💃Sei forte te!

Dialoghi/4

flower-887443_1280

🚶‍♂️Bambina sei pronta?

💃Non ancora…

🚶‍♂️Perché?

💃Ho paura!

🚶‍♂️Di cosa?

💃Non lo so…

🚶‍♂️Umanamente tutti ci appesantiamo prima di una sfida: è normale, sì. Ma un giorno capiremo che non è giusto perché non viviamo ancora la sfida. Nel momento in cui l’affronteremo allora saremo veri guerrieri. E sai cosa accadrà?

💃Cosa?

🚶‍♂️L’affronteremo sul campo senza paura: neanche di perire… 

💃Morire?

🚶‍♂️Sì…Ma non sarà una sconfitta, bambina!

💃Sarà la vittoria, giusto?

🚶‍♂️No!

💃E cosa allora?

🚶‍♂️Vivere, bambina: sarà vivere senza paura! 

Dialoghi/3

IMG_4992

🚶🏻Bambina ho capito…

💃🏻Cosa?

🚶🏻La tua e la mia dimensione.

💃🏻E quale sarebbe la mia?

🚶🏻La tua si eleva nell’Io.

💃🏻E la tua?

🚶🏻La mia nella carne!

💃🏻La carne?

🚶🏻Sì! Io giudico la mia carne ai bordi della finestra dell’essere perché non c’è vista che non possa essere osservata.

Dialoghi/2

IMG_4805

🚶🏻Sai, io non mi fermo mai. Nessuno è mai riuscito a starmi dietro. Ma tu: tu mi segui!

💃🏻Anche con me si son fermati tutti…

🚶🏻Vedi? Siamo uguali!

💃🏻Ah sì? Sei sicuro che non ti fermerai?

🚶🏻Ma ti ho appena detto che…

💃🏻Allora ti ricrederai!

🚶🏻Dici sul serio?

💃🏻Leggi tra le righe: dietro ciò che ho detto c’è altro.

🚶🏻E cioè?

💃🏻Lo sai…

🚶🏻Già!